Scienza Facile

Blog di curiosità e divulgazione scientifica. Le Scienze Naturali per tutti. – E' un'idea di Stefano Rossignoli – Benvenuti!

Visualizza gli articoli pubblicati sotto gennaio 2010

Carlo Linneo, detto così all’italiana, è stato l’inventore della nomenclatura binomia, cioè del metodo che si usa ancora oggi per indicare i nomi delle specie attuali e del passato.

Con il suo trattato ‘SYSTEMA NATURAE’ rivoluzionò il modo di dare un nome alle specie e diede il nome a più di 12000 organismi!

Genere e specie sono solo gli ultimi due gradini del sistema naturale di Linneo. Attualmente gli organismi sono classificati in:

Regno
Phylum
Classe
Ordine
Famiglia
Genere
specie
…con la possibilità di variazioni per la classificazione del mondo vegetale e di livelli intermedi come ad esempio super-classe o sotto-classe, ecc.

Oggi sappiamo che diverse specie appartenenti allo stesso genere sono tra di loro parenti stretti in quanto gli individui di un genere, hanno un’antenato in comune relativamente vicino.
Anche i diversi generi appartenenti ad una stessa famiglia sono parenti e così anche gli individui di famiglie dello stesso ordine e così via.

Non pensavo proprio che la parola ecologia potesse rientrare tra i miei scritti…
Ho sempre pensato alla parola ecologia come ad una piaga nelle scienze naturali perchè viene sempre scambiata per AMBIENTALISMO e non per una scienza, invece lo studio dell’ecosistema e delle interazioni tra organismi ed ambiente è ciò che ci sia di più affascinante e comprende un sacco di discipline diverse.
Facilmente un giorno parleremo di Paleoecologia…

Non ho nessuna intenzione di scrivere un trattato di ecologia, anche perchè non ne sarei in grado, ma solo di riassumere una serie di interazioni con l’ambiente di una specie particolare, l’Homo sapiens, cioè noi, la nostra specie! Ciò non è frutto di un analisi accurata, ma solo di uno sfogo. Per questo vi chiedo le mie scuse in anticipo…

Frequentando un laboratorio in università, mi capita anche spesso di assistere ad esami orali che vengono preparati malissimo, soprattutto ultimamente!
Mi capita anche di conoscere moltissimi laureandi o peggio laureati in scienze che non hanno mentalità scientifica, il che mi sembra piuttosto grave, allora ecco qua una piccola storia che ha cambiato il mio modo di studiare nonchè la mia vita, qualche anno fa…

Di certo questo articolo non servirà, anche se non si sa mai, alle persone che hanno quel pizzico di genio e sono portate per lo studio, categoria di cui io non ho mai fatto parte…

Le stromatoliti sono delle rocce sedimentarie.
Sono formate dal continuo accumulo di sedimenti fini trattenuti dai filamenti dei cianobatteri (chiamati anche alghe azzurre).
I cianobatteri sono organismi unicellulari e fotosintetici in grado di unirsi in colonie.
Alcune di queste colonie costituiscono dei filamenti (o tricomi) che possono crescere fissi al substrato mediante un’estremità.
I tricomi crescono vicini tra loro sul fondale di mari caldi e bassi, quindi luminosi (la luce è necessaria per la fotosintesi). Attualmente ad esempio le stromatoliti si formano in Australia occidentale, famose sono quelle di Shark Bay.
Il fango calcareo viene intrappolato dai filamenti formando un piccolo strato su cui crescono altri filamenti che intrappolano altri sedimenti.
Una volta litificati, questi strati diventano rocce a tutti gli effetti.
Nelle stromatoliti del passato non sono riconoscibili i cianobatteri, quindi non possono essere considerate fossili.