Stefano Rossignoli 19 maggio 2011

clicca per visitare la pagina di www.fossilmuseum.net

Foglie di Ginkgo fossili da www.fossilmuseum.net

clicca per visitare la pagina di www.fossilmuseum.net

Foglie di Ginkgo fossili da www.fossilmuseum.net

 

Gran parte dei lettori di scienzafacile sanno che mi capita spesso di frequentare il dipartimento di Scienze della Terra milanese…

Poco prima di arrivare, oppure appena lascio quel luogo, sono spesso infastidito da un ‘sottile’ olezzo di escrementi canini… Un giorno, percorrevo questa ‘romantica’ passeggiata con la mia amica Chiara e, mentre mi lamentavo del comportamento dei presunti padroni dei cani maleducati, Chiara si rivolge a me sorridendo e mi dice:”Ma Stefano? E’ il Ginkgo che ha questo odore!!!”

Chiara mi insegna sempre qualcosa e questa volta le è toccato insegnarmi che il ‘fossile vivente’ che sta nella piazza antistante al dipartimento, ha l’odore degli escrementi di cane!!!

Cosa sono i fossili viventi? Sono organismi che sono rimasti invariati da moltissimo tempo. Mentre le altre forme di vita si evolvevano e si evolvono, loro sono rimasti uguali o quasi. I loro fossili molto antichi (fino a centinaia di milioni di anni) sono più o meno uguali o molto simili agli esemplari attuali…

Esempi classici sono proprio il Ginkgo biloba, Il Nautlus dell’Oceano Indiano, I Triops (crostacei delle ‘mie’ risaie), i Limulus, le Latimeria, La Lingula, gli Squali, gli Equiseti, le Felci, Cianobatteri e moltissimi altri ancora…

Immagine di www.fossilmuseum.net - clicca per visitare questo sito molto ricco

Mesolimulus-walchi-L – Immagine di www.fossilmuseum.net

Ma allora se non si sono più evoluti sono organismi primitivi?

No! …e nel modo più assoluto!

Ogni organismo è perfettamente evoluto per vivere nel suo ambiente. La sua forma, la sua Anatomia per essere più precisi, il suo modo di vivere sono conseguenze dell’adattamento all’ambiente circostante e, soprattutto, la durata nel tempo dei fossili viventi è la dimostrazione che i caratteri acquisiti durante la loro evoluzione si sono rivelati estremamente vantaggiosi e vincenti per il loro ambiente di vita!

Non a caso, il cambiamento o la privazione dell’ambiente di vita è certamente il più grave pericolo che una specie possa affrontare …e normalmente questo porta a gravissimi danni o addirittura alla sua estinzione…

Per gli appassionati di fossili viventi e di Ginkgo però ricordiamo che, comunque sia e per quanto affascinanti siano questi fossili viventi, prima di piantarli in giardino, ricordatevi che a volte, qualcuno sa un po’ di cacca!!!

Ah! Ovviamente provare per credere, ma se lo annusate e siete deboli di stomaco come il sottoscritto, non avvicinatelo troppo al naso eh!!!