Stefano Rossignoli 21 giugno 2012
Comincio subito con l’augurarvi un’ottima estate visto che oggi siamo nel solstizio!

Continuo poi con questo video che ho caricato ieri sul canale di youtube di scienzafacile in cui mostro qualche ossicino di Ursus spelaeus trovato nello scarto degli scavi della Caverna Generosa (conosciuta come ‘Grotta dell’Orso’).

detrito di scavo

Detrito di scavo

Può capitare infatti che il sedimento fangoso e argilloso non permetta di distinguere ad un occhio poco allenato un sasso da un osso, quindi lo sfortunato reperto viene gettato via insieme al sedimento che lo conteneva…

Solitamente però viene recuperato in quanto il sedimento di scarto va lavato, setacciato e vagliato per cercare i fossili di minori dimensioni …fino ai denti dei topolini (o micro-mammiferi che dir si voglia!).

Anche se dovesse venire gettato comunque, dopo un suo recupero secondario non verrà messo nell’insieme dei reperti catalogati perchè non sappiamo da che luogo e da che strato della grotta proviene ma ci potrà dare comunque una panoramica di chi ha utilizzato la caverna e quindi di chi frequentava quella montagna…

Buona visione!

 

Il link all’articolo: Gli artigli! Chi li ha e a cosa servono.