Scienza Facile

Blog di curiosità e divulgazione scientifica. Le Scienze Naturali per tutti. – E' un'idea di Stefano Rossignoli – Benvenuti!

Visualizza gli articoli con tag grignone

Leggi anche: La Stella Marina del Grignone …sempre su scienzafacile.it A Barzio è cominciata la Sagra delle Sagre e sarà di nuovo possibile andare ad osservare i vertebrati fossili delle Grigne e alcuni calchi di fossili trovati durante gli scavi dell’università di Milano. L’estate della Valsassina e del Lecchese propone anche alcune interessanti serate scientifico-divulgative […]

Stefano Rossignoli 23 maggio 2012 L’ecologia è una scienza che si occupa di studiare i rapporti tra esseri viventi e ambiente circostante, in cui l’ambiente è rappresentato sia dalla componente abiotica (ovvero senza vita), sia dagli altri esseri viventi, l’insieme dei quali forma un ecosistema più o meno complesso.   Dopo questa breve e stringatissima […]

Stefano Rossignoli 4 febbraio 2012 Ieri sera, al Cinema Teatro di Bellano (LC), Il Prof. Andrea Tintori, ordinario di Paleontologia all’Università degli Studi di Milano, ha tenuto una conferenza sui fossili del Triassico Medio della Grigna Settentrionale. La STAR (come dice il Professore) dei ritrovamenti è proprio lei: Una meravigliosa Stella Marina fossile, una Stella […]

I primi Vertebrati fossili (Pesci e Rettili) trovati sulla Grigna sono stati estratti dai calcari neri e laminati conosciuti come ‘Nero di Varenna’ o, erroneamente ‘Marmo Nero di Varenna’ (erroneamente per il fatto che il nero di Varenna è un calcare a tutti gli effetti ovvero una roccia sedimentariea, mentre un marmo è una roccia metamorfica, ovvero un calcare trasformato da pressione e calore…)
Ancora più a est e quasi certamente collegato da alcuni canali d’acqua, si trovava un altro bacino con profondità simile a quello del Perledo-Varenna…e molto probabilmente un diverso contenuto in ossigeno al fondo…

Qui si formava il Buchenstein, ovvero un calcare bacinale, stratificato ricco in liste e noduli di silice sotto forma di selce (dovuti alla abbondante presenza di radiolari, organismi unicellulari a scheletro siliceo e all’attività vulcanica nelle vicinanze testimoniata anche da livelli cineritici dovuti all’accumulo sul fondale d ceneri vulcaniche…)