Rispettare l’Ambiente Naturale (piccolo compendio di considerazioni e comportamenti utili/inutili)

nizio un piccolo elenco di buone abitudini che riguardano il rispetto dell’ambiente e che mi auguro aumenti e migliori attraverso i vostri commenti…
Normalmente per operare con serietà nel rispetto ambientale serve una enorme base di conoscenza.
Anche chi cerca di conoscere, chi ricerca, non può avere un quadro completo delle dinamiche terrestri e può capitare di fare errori anche gravi in buona fede.

In passato, giusto per fare un esempio, sono stati sviluppati dei gas per mettere in pressione le bombolette dei deodoranti (i famosi Freon o CFC, ovvero clorofluorocarburi), convinti di aver trovato finalmente un prodotto per nulla nocivo all’ambiente …con la sorpresa che poi questi hanno cominciato a reagire nell’atmosfera distruggendo l’Ozono…

Stefano Rossignoli 8 dicembre 2010 – Immagini dei nostri eccezionali fotografi Alessandra Morgillo e Matteo di Nicola!

Rana di lataste - Foto di Matteo di Nicola

Rana latastei – Foto di Matteo Di Nicola

Inizio un piccolo elenco di buone abitudini che riguardano il rispetto dell’ambiente e che mi auguro aumenti e migliori attraverso i vostri commenti…
Normalmente per operare con serietà nel rispetto ambientale serve una enorme base di conoscenza.

Foto A.Morgillo - Lago Saoseo(CH)

Lago Saoseo (CH) – Foto di Alessandra Morgillo

Non a caso, sono stati fatti e si fanno moltissimi errori  dovuti a ‘ignoranza’, detto nel senso buono, ovvero nel senso di ‘non conoscere’.

Anche chi cerca di conoscere, chi ricerca, non può avere un quadro completo delle dinamiche terrestri e può capitare di fare errori anche gravi in buona fede.

In passato, giusto per fare un esempio, sono stati sviluppati dei gas per mettere in pressione le bombolette dei deodoranti (i famosi Freon o CFC, ovvero clorofluorocarburi), convinti di aver trovato finalmente un prodotto per nulla nocivo all’ambiente …con la sorpresa che poi questi hanno cominciato a reagire nell’atmosfera distruggendo l’Ozono

Capita di sbagliare, ma anche per questo la ricerca del conoscere non deve fermarsi.

Marasso - Foto di Matteo Di Nicola

Vipera berus – foto di Matteo Di Nicola

Detto questo, vorrei scrivere un elenco di sciocchezze che mi vengono in mente e che possono migliorare almeno un poco le condizioni di ciò che ci sta intorno. Non si offenda nessuno e spero che nessuno si senta insultato. Per quanto mi riguarda si può anche andare avanti così. Sono abituato a ragionare in tempi geologici e sono certo che tra un po’ non avremo più la possibilità di fare ciò che facciamo e la Terra si sistemerà da sola come ha sempre fatto.

Ad esempio un lago eutrofizzato (ovvero pieno di ogni genere di schifezza e nutrienti prodotti da noi, Leggi tutto “Rispettare l’Ambiente Naturale (piccolo compendio di considerazioni e comportamenti utili/inutili)”

Canto d’autunno

L’inverno è alle porte e i nostri centri urbani si popolano di vivaci pettirossi che il freddo rende più intraprendenti. Agli individui che vi risiedono abitualmente tutto l’anno si aggiungono quelli delle vicine montagne e alcuni arrivano da molto lontano, dalle fredde terre del Nord Europa.

E’ con estremo piacere che scienzafacile dà inizio alla rubrica di fotografia naturalistica, ‘La foto del mese’.

Alessandra Morgillo 17 novembre 2010

Erithacus rubecola_A.Morgillo

Erithacus rubecola Foto A.Morgillo

L’inverno è alle porte e i nostri centri urbani si popolano di vivaci pettirossi che il freddo rende più intraprendenti. Agli individui che vi risiedono abitualmente tutto l’anno si aggiungono quelli delle vicine montagne e alcuni arrivano da molto lontano, dalle fredde terre del Nord Europa.

L’aria dolce e indifesa di questo uccellino cela un’indole solitaria e territoriale, non divide la propria area di alimentazione con individui della stessa specie, anzi la difende gelosamente mostrando, fiero, l’inconfondibile macchia arancione. Diventa quindi necessario affermare il territorio conquistato, così sia i maschi che le femmine, che d’aspetto si assomigliano molto, cantano. Il Pettirosso è uno dei pochi uccelli che canta tutto l’anno, tra i primi a farsi sentire all’alba e uno degli ultimi a smettere la sera. Anzi, non è improbabile sentire i suoi armoniosi vocalizzi anche di notte, specialmente nelle aree urbane soggette a disturbo antropico (inquinamento acustico, forte illuminazione). Il segnale deve giungere forte e chiaro ai propri simili e durante le ore notturne, quando il traffico è minore, il canto può risultare più efficace.

Ascolta il canto del pettirosso