Alessandra Morgillo 5 gennaio 2010

A.Morgillo_eclissi_04.01.2011

Eclissi solare del 4 gennaio 2011 -Foto Alessandra Morgillo - Clicca per ingrandire

Con il termine “eclissi” (dal greco èkleipsis = sparizione) si indica la temporanea invisibilità di un astro, o di una parte di esso, per interposizione di un altro astro.

Ciò avviene grazie alla caratteristica che ha la luce di propagarsi in modo rettilineo, perciò, se un corpo viene a trovarsi tra una sorgente luminosa e un altro corpo, ha luogo il fenomeno che chiamiamo “ombra”.

È ciò che è accaduto il 4 gennaio, quando il primo novilunio* del 2011 ci ha regalato uno spettacolo emozionante oltre che abbastanza raro. La Luna si è trovata quasi allineata tra il Sole e la Terra e la sua ombra, della Luna appunto, ha nascosto alla nostra vista una parte del disco solare. Si è trattato, quindi, di un’eclissi di sole parziale.

Il fenomeno è durato circa 3 ore ed è stato visibile in tutta Europa oltre che in alcuni punti dell’Asia e dell’Africa. In alcune zone d’Italia la porzione oscurata del Sole ha superato il 70%, ma non tutti sono riusciti ad osservare l’evento a causa di una coltre di nubi dispettose o per la nebbia. Dedico allora ai visitatori di ScienzaFacile questa immagine ottenuta dopo diversi tentativi e non poche difficoltà tecniche per la mancanza di appositi filtri ND che mi avrebbero consentito di gestire meglio un’inquadratura così luminosa. Schermando l’obbiettivo con gli occhiali da sole, metodo alquanto artigianale ma che si è rivelato abbastanza efficace, sono riuscita, con non poca fortuna, ad immortalare gli ultimi magici minuti, mentre il sole tardivamente sorgeva dal colle facendosi strada tra le nubi.

* novilunio = Luna nuova, cioè la fase della Luna in cui l’emisfero visibile risulta interamente in ombra.