Scienza Facile

Blog di curiosità e divulgazione scientifica. Le Scienze Naturali per tutti. – E' un'idea di Stefano Rossignoli – Benvenuti!

Visualizza gli articoli con tag pesci

Stefano Rossignoli 19 gennaio 2013 Materiale scientifico con immagini gentilmente fornitomi dal prof. Andrea Tintori.   Thoracopterus wushaensis sp. n., esemplare CMPKU-P-3071, paratipo, “femmina”. Uno degli esemplari preparati e studiati durante questo lavoro sulla nuova specie di Thoracopterus… Glossario: GMPKU-P-: Geological Museum of the Peking University, Paleontological collection. Olotipo: esemplare di riferimento per la descrizione […]

Stefano Rossignoli 13 maggio 2011 Una gita al Museum de Gherdeina di Ortisei è di certo una tappa obbligata per chi trascorre le sue vacanze estive o invernali nella Val Gardena o nelle sue vicinanze. E non solo per la sua splendida collezione paleontologica e mineralogica, ma anche e soprattutto per quella di sculture in […]

Molto spesso,studiando le statistiche di scienzafacile, vedo che cercate come realizzare un fossile, fare un fossile, costruire un fossile e …qui siamo su un sito di divulgazione scientifica e i fossili non si costruiscono in quanto la fossilizzazione è un processo naturale e non opera dell’uomo, men che meno del paleontologo!!! …semmai i fossili possiamo […]

I primi Vertebrati fossili (Pesci e Rettili) trovati sulla Grigna sono stati estratti dai calcari neri e laminati conosciuti come ‘Nero di Varenna’ o, erroneamente ‘Marmo Nero di Varenna’ (erroneamente per il fatto che il nero di Varenna è un calcare a tutti gli effetti ovvero una roccia sedimentariea, mentre un marmo è una roccia metamorfica, ovvero un calcare trasformato da pressione e calore…)
Ancora più a est e quasi certamente collegato da alcuni canali d’acqua, si trovava un altro bacino con profondità simile a quello del Perledo-Varenna…e molto probabilmente un diverso contenuto in ossigeno al fondo…

Qui si formava il Buchenstein, ovvero un calcare bacinale, stratificato ricco in liste e noduli di silice sotto forma di selce (dovuti alla abbondante presenza di radiolari, organismi unicellulari a scheletro siliceo e all’attività vulcanica nelle vicinanze testimoniata anche da livelli cineritici dovuti all’accumulo sul fondale d ceneri vulcaniche…)